Dove si trova Sharm El Sheikh
Consigli di viaggio

Dove si Trova Sharm El Sheikh: La Perla del Mar Rosso Scoperta!

Dove si trova Sharm El Sheikh? Questa splendida gemma turistica è incastonata nella punta meridionale della Penisola del Sinai in Egitto. Affacciata sulle acque cristalline del Mar Rosso, Sharm El Sheikh è una città che ha saputo conquistare il cuore di tanti visitatori grazie alle sue spiagge dorate, i suoi eccezionali siti per immersioni e una vivace vita notturna. A sud si estende il Parco Nazionale di Ras Mohammed, uno dei più famosi siti di immersione del mondo, mentre a nord, il golfo di Aqaba offre una vista mozzafiato sulla famosa Isola di Tiran. Non è solo un paradiso per gli amanti del mare e dei sports acquatici, ma anche un punto di partenza ideale per esplorazioni nel deserto del Sinai e per visite storiche al Monastero di Santa Caterina e al Monte Sinai.

Situata a più o meno 500 km dal Cairo, raggiungibile via aereo attraverso l’aeroporto internazionale di Sharm El Sheikh o via terra attraverso percorsi panoramici che attraversano il deserto del Sinai, questa località è ben collegata e facilmente accessibile per i viaggiatori. Dunque, quando qualcuno si chiede “Dove si trova Sharm El Sheikh?”, può essere certo di trovare questa destinazione esotica e affascinante proprio nel cuore del Medio Oriente, un ponte tra culture e un luogo dove il blu del mare incontra il dorato delle spiagge e il misterioso deserto.

Cosa fare una volta lì

Una volta giunti a Sharm El Sheikh, ci si ritrova immersi in un mondo dove la bellezza naturale incontra il comfort moderno. La città è rinomata per le sue straordinarie opportunità di immersione e snorkeling, grazie alle barriere coralline ricche di vita e ai relitti sommersi che attraggono subacquei da tutto il mondo. Le acque turchesi sono popolate da un’infinità di specie marine, tra cui pesci colorati, tartarughe e, a volte, delfini. Le spiagge, come Naama Bay e Shark’s Bay, offrono la possibilità di rilassarsi sotto il caldo sole egiziano o di avventurarsi in attività come il windsurf, il parasailing e la navigazione in catamarano.

Oltre alle attività acquatiche, i visitatori possono scoprire il fascino del deserto del Sinai attraverso escursioni in quad, safari in jeep o cammellate, spesso culminanti con una cena beduina sotto un cielo stellato. Per chi cerca un tocco di cultura, il Monastero di Santa Caterina e il Monte Sinai sono a poche ore di auto, offrendo uno spaccato della ricca storia e delle tradizioni spirituali della regione.

Il lusso non manca, con una miriade di resort a 5 stelle, spa, piscine e giardini raffinati. Quando cala il sole, la vita notturna si anima con una varietà di ristoranti, bar, discoteche e negozi aperti fino a tarda notte. Che si tratti di assaggiare la cucina locale, di farsi un selfie con il pittoresco sfondo del Mar Rosso o semplicemente di godersi un cocktail sulla spiaggia, Sharm El Sheikh offre un’esperienza indimenticabile che mixa avventura, relax e intrattenimento.

Sharm El Sheikh: curiosità e storia

Titolo: Sharm El Sheikh: Incrocio di Civiltà e Paradiso del Mar Rosso

Molte persone, attratte dalla promessa di spiagge paradisiache e avventure subacquee, si pongono la domanda: “Dove si trova Sharm El Sheikh?” Questo gioiello dell’Egitto è situato nella punta meridionale della Penisola del Sinai, guardando le acque cristalline del Mar Rosso. Ma Sharm El Sheikh non è solo una meta turistica di prim’ordine; è anche un luogo con una storia affascinante che ha visto il passaggio di molteplici civiltà.

Sharm El Sheikh, per secoli, è stata poco più di un tranquillo villaggio di pescatori. La sua trasformazione in una celebre destinazione turistica è iniziata negli anni ’60 e ’70, quando i viaggiatori intrepidi iniziarono a scoprire la bellezza incontaminata delle sue barriere coralline. Ma è a seguito del trattato di pace tra Egitto e Israele nel 1979, noto come gli Accordi di Camp David, che Sharm El Sheikh ha iniziato a svilupparsi rapidamente. Una volta restituita all’Egitto nel 1982, l’area ha visto una rapida espansione con la costruzione di hotel, resort e altre infrastrutture turistiche.

Ma perché Sharm El Sheikh è diventata così famosa? La risposta risiede nelle sue ineguagliabili bellezze naturali e nella sua strategica posizione geografica. Le acque pulite e temperate del Mar Rosso sono il domicilio di uno degli ecosistemi marini più diversificati al mondo. Immersioni e snorkeling offrono qui l’opportunità di nuotare tra mille varietà di pesci tropicali, tartarughe marine e spettacolari formazioni coralline. Inoltre, la vicinanza del Parco Nazionale di Ras Mohammed e la famosa Isola di Tiran collocano Sharm El Sheikh al centro di un area marina protetta di inestimabile valore ecologico.

La città gode anche di un clima eccezionale tutto l’anno, con sole quasi sempre garantito e temperature piacevoli anche nei mesi invernali, rendendola una fuga ideale dalla fredda stagione in molte parti del mondo. Questo clima, combinato con le sue ampie spiagge di sabbia dorata e le acque turchesi, la rende meta prediletta da chi cerca relax sotto il sole.

La storia di Sharm El Sheikh, tuttavia, va oltre la sua natura. La sua importanza strategica è stata riconosciuta per millenni. Situata lungo vie di commercio antiche, la regione del Sinai è stata testimone del passaggio di mercanti, esploratori e imperi, come gli Egizi, i Nabatei, i Romani e i Bizantini. Una tale ricchezza storica è esemplificata da siti quali il Monastero di Santa Caterina, uno dei più antichi monasteri in funzione al mondo, e il Monte Sinai, luogo biblico dove si crede che Mosè ricevette i Dieci Comandamenti.

Oggi, quando si esplora la domanda “Dove si trova Sharm El Sheikh?”, si scopre non solo una località di villeggiatura di fama mondiale, ma anche un luogo in cui storia e natura si abbracciano in un contesto unico e affascinante. Sharm El Sheikh è una destinazione che continua a lasciare i visitatori senza fiato, che vengono qui in cerca di un riposo rigenerante, di avventure marine, di scoperte storiche e culturali, e che partono già desiderosi di ritornare.